VOTO TEDESCO E EUROPA CHE (NON) CAMBIA.

loading...

Il voto tedesco è già stato analizzato in ogni possibile modo, quindi è inutile riproporre qualcosa che è già stato spiegato.
Solo una piccola cosa che salta all’occhio…

Premessa: ricordate che il voto È la rappresentazione della volontà popolare.
I due partiti usciti rafforzati sono gli euroscettici di Alternativa per la Germania e i liberali di FDP.

I primi dicono che la Germania deve uscire dall’Euro perché a causa degli altri Paesi (spendaccioni, corrotti, mafiosi, pigri, aggiungete lo stereotipo ridicolo che volete) la moneta unica non funziona. I Paesi del Sud Europa non sono in grado di reggere l’Euro, e i tedeschi non vogliono la creazione di meccanismi di trasferimento monetario.

I secondi vogliono l’Euro, vogliono l’austerity, vogliono l’ordine e il rigore assoluto. Meno flessibilità nelle regole, un supercommissario che controlli la disciplina di bilancio. No condivisione dei debiti, no meccanismi di trasferimento monetario.
A tutto questo aggiungiamo che, comunque, CDU e CSU rimangono al governo.

In Germania, cioè, la POPOLAZIONE (non l’èlite, non la Merkel cattiva, ma la gente comune) ha votato chiaramente per non cambiare minimamente la situazione europea. Anzi, per rafforzare la disgustosa, malata e criminale dottrina neoliberista inflaziofobica e depressiva.

I tedeschi, a parte un’estrema minoranza (penso alla Linke, che a differenza di TUTTI gli altri partiti, almeno a parole, fa una notevole autocritica, pur rimanendo a favore dell’Euro), non vogliono che le cose cambino, e votano folli criminali (perché non so come definire altrimenti persone come il capo dei liberali) che agiranno sempre e comunque affinché lo status quo rimanga inalterato, sempre e comunque affinché la Germania, nella sua posizione di creditore che ha ottenuto molto e dato poco, sia egemone.

Non è nel loro interesse un’Europa diversa.

Perché non basta dire “i tedeschi fanno i loro interessi”.
I tedeschi hanno ottenuto tutti i vantaggi derivanti dall’Euro senza dare assolutamente nulla in cambio.
Non puoi accaparrarti la moneta debole, sfanculando tutti i tuoi competitor, aumentando il tuo surplus commerciale, e poi dire:
NEIN alla condivisione dei debiti!
NEIN a una Banca Centrale dipendente dal potere politico!
NEIN ai trasferimenti fiscali a livello europeo!
NEIN a regole di bilancio adeguate per le esigenze dei diversi Paesi!

SEGUI IL NOSTRO BLOG ANCHE SU FACEBOOK. METTI UN LIKE
loading...

La Germania, da anni, cresce comportandosi da parassita.
Niente di più.

Luca Tibaldi – Economia Democratica

SEGUICI SU FACEBOOK