Un interessante convegno a Modena da non perdere:

Matteo Simonetti, l’autore della prima ed unica opera sul “Piano Kalergi” spiegherà di persona il risultato delle sue indagini circa le origini del famigerato piano che è la prima elaborazione pianificata della odierna struttura eurocratica e del suo successivo costituirsi in potere oligarchico dominante e le finalità che ad esso erano state assegnate.

Il libro di Simonetti costituisce anche un’accurata quanto spietata documentazione sulle cause dell’immigrazione selvaggia che sta letteralmente travolgendo e deturpando, per inconfessabili ragioni di logge e cosche, l’identità europea ed italiana, sulla rete di interessi che si dipana tra alta finanza, massoneria, vaticano, imperialismo anglosassone, materialismo capitalista e bolscevico, interessi oligarchici e settari.

Dall’analisi di quest’opera fondamentale, sono stati tradotti e commentati i passaggi chiave, che iniziano nella prima parte del libro. Richard Coudenhove-Kalergi, erede di una importante famiglia di aristocratici e diplomatici, è stato una figura politica di rilievo nella costruzione dell’attuale UE e risulta davvero oscuro il motivo della sua pressoché integrale estraneità al grande pubblico.

Si parlerà delle affinità rinvenibili tra la dottrina di Kalergi e le idee globaliste correnti in un’epoca particolarmente convulsa e cruciale della storia europea – l’Occidente nichilistico democratizzato e imbevuto di ideali progressistici e mercantilistici, tra utopismi tecnocratici, esaltazione del cosmopolitismo, delle “magnifiche sorti e progressive”, dello spirito “eroico” mercantile. Tutte premesse che non fanno che confermare crudamente l’esistenza di un progetto, maturato negli ambienti dell’aristocrazia apolide dell’usura e del denaro, diretto alla liquidazione ed omologazione dell’Europa da realizzare tramite incroci razziali con popolazioni africane ed asiatiche.

Studiosi ed esperti come l‘avv. Marco Della Luna, Daniel Guillem e Francesco De Marco, daranno il loro contributo alla spiegazione ed alla interpretazione delle tesi  documentate nell’opera, quanto mai attuali ed inquietanti.

Il convegno si terrà a Modena, presso il Circolo “La Terra dei Padri”, in via Nicolò Biondo, ore 17,30.